FEDERAZIONE ITALIANA SPORT ROTELLISTICI
00100 ROMA - VIALE TIZIANO, 70
_______________


CODICE FISR
REG.PROV.SOCIETA'
6VR581
RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER L'ORGANIZZAZIONE DI UNA MANIFESTAZIONE DI CORSA
REGOLAMENTO PARTICOLARE



   DENOMINAZIONE - La Società Sportiva ASS.D. G.S. PATTINAGGIO LEGNAGO con l'approvazione del SETTORE TECNICO della F.I.S.R., indice ed organizza dal giorno 16/09/18 al giorno 16/09/18 una manifestazione di categoria B di corsa su strada denominata:
Trofeo Città di Legnago 10° Tappa GPG


   ART. 1 - ORGANIZZAZIONE - La manifestazione è retta dal R.T. e R.G.C. della F.I.S.R. e dal presente regolamento particolare che tutti i partecipanti, per effetto della loro iscrizione, dichiarano di conoscere e accettare.


   ART. 2 - PARTECIPANTI - La manifestazione è aperta a tutti gli atleti in regola con il tesseramento per l’anno in corso appartenenti a Società regolarmente affiliate alla FISR. Si potrà iscrivere un numero illimitato di concorrenti per ciascuna categoria.


   ART. 3 - CARATTERISTICHE E UBICAZIONE DEL CAMPO DI GARA - La manifestazione si svolgerà con inizio alle ore 14.00 del giorno sopra indicato nell'impianto/percorso qui descritto:
Circuito in asfalto medio/fine di Mt 314, Via Trento Legnago Vr. CAP della località 37045.


   ART. 4 - ISCRIZIONI - Le iscrizioni andranno perfezionate esclusivamente attraverso il sito Internet federale entro le ore 24 del 13/09/18, mentre il pagamento della quota fissata in euro euro 4 per Atleti iscritti al GPG euro 10 per i no per ogni atleta andrà effettuato sul posto. Le conferme degli atleti andranno anch'esse effettuate via Internet, entro le ore 17 del 14/09/18.


   ART. 5 - RADUNO RAPPRESENTANTI DI SOCIETA' - I Dirigenti accompagnatori ufficiali delle Società iscritte dovranno essere presenti sul campo di gara entro le ore 13,30 del giorno 16/09/18 per effettuare il pagamento delle quote, se previste. Si ricorda che le operazioni di iscrizione e conferma sono svolte esclusivamente attraverso il sito Internet federale e che le Società che non avranno effettuato la conferma saranno considerate presenti, analogamente a quanto in vigore per i Campionati Italiani, e che, se non effettivamente presenti, incorreranno nelle sanzioni previste.


   ART. 6 - RADUNO PARTECIPANTI - Ciascun concorrente iscritto dovrà essere a disposizione del Giudice addetto ai concorrenti mezz'ora prima di quella fissata per l'inizio della propria gara. Gli inadempienti saranno considerati assenti a tutti gli effetti.


   ART. 7 - CLASSIFICHE - i punteggi da assegnare sono quelli previsti:
  • dai regolamenti CEC o CIC per le gare a carattere internazionale
  • per le gare nazionali:
    punti 25 al primo atleta classificato
    punti 21 al secondo atleta classificato
    punti 18 al terzo atleta classificato
    ed a seguire 16/14/12/10/8/6/4;
    dall’undicesimo classificato in poi, 2 punti a tutti i partecipanti

   ART. 8 - OMOLOGAZIONE RISULTATI DI GARA - I risultati della manifestazione diverranno ufficiali dopo l'avvenuta omologazione da parte del GIUDICE UNICO NAZIONALE; comunque, in mancanza di reclami - entro 15 giorni dalla diramazione delle classifiche - questi diverranno immediatamente esecutivi.


   ART. 9 - CONCORRENTI - Sono ammessi i concorrenti, maschi e femmine, delle categorie sotto indicate.


   ART. 10 - PROGRAMMA GARE

CategoriaSessoDistanzaTipo gara
ALLIEVIM5000 mA punti
ALLIEVIM300 mSprint
ALLIEVIF5000 mA punti
ALLIEVIF300 mSprint
RAGAZZIM300 mSprint
RAGAZZIM3000 mA punti
RAGAZZIF300 mSprint
RAGAZZIF3000 mA punti
RAGAZZI 12M200 mSprint
RAGAZZI 12M2000 mA punti
RAGAZZI 12F200 mSprint
RAGAZZI 12F2000 mA punti
ESORDIENTIM200 mSprint
ESORDIENTIM1000 mIn linea
ESORDIENTIM50 mSprint in corsia
ESORDIENTIF200 mSprint
ESORDIENTIF1000 mIn linea
ESORDIENTIF50 mSprint in corsia
GIOVANISSIMIM100 mSprint
GIOVANISSIMIM600 mIn linea
GIOVANISSIMIM50 mSprint in corsia
GIOVANISSIMIF100 mSprint
GIOVANISSIMIF600 mIn linea
GIOVANISSIMIF50 mSprint in corsia


Gare G/E con Modello Tiezzi
Sprint 1° Fase a Tempo, passano in Finale i Primi 6 Tempi

Dimostrazione primi passi ore 16,30 circa

euro 4 per gli Atleti iscritti al GPG
euro 10 per gli Atlteti non iscritti al GPG


La FISR declina ogni responsabilità in eventuali incidenti che si dovessero verificare tra i concorrenti durante la manifestazione.


   ART. 11 - RISERVE - Se per cause non dipendenti dalla volontà degli organizzatori la manifestazione non potesse avere luogo nel giorno stabilito, verrà rimandata a data da destinarsi senza che le Società iscritte possano avanzare richiesta di rimborso. Parimenti le gare di una determinata categoria - uomini o donne - potranno essere escluse se il numero dei concorrenti non raggiungerà il minimo prescritto dalle vigenti norme.


   ART. 12 - DIRETTORE DI ORGANIZZAZIONE - Direttore responsabile della organizzazione è GRAZIANO BOVOLON, tessera F.I.S.R. 52598, tel 3398290288.


   ART. 13 - GIURIA - CRONOMETRISTI - SERVIZIO SANITARIO - Saranno designati dai rispettivi organismi competenti (Servizio Cronometristi e Servizio Sanitario dovranno essere richiesti a cura della Società che organizza).


   ART. 14 - RECLAMI - Ciascuna Societa', per il fatto della sua iscrizione alla manifestazione, ha facoltà di presentare reclamo secondo le norme del Regolamento Gare e Campionati.


   ART. 15 - REGOLAMENTO - Per quanto non contemplato nel presente Regolamento Particolare vigono le norme del Regolamento Gare e Campionati e del Regolamento Tecnico per la corsa.


   ART. 16 - AUTORIZZAZIONE - La manifestazione è stata autorizzata dalla F.I.S.R.
Ogni informazione intesa a pubblicizzare la manifestazione deve essere conforme a quanto autorizzato dalla FISR.

   ART. 17 - PREMIAZIONI - Le premiazioni saranno effettuate secondo le modalità previste dalle vigenti Norme per l'Attività FISR.


   ART. 18 - ALTRE DISPOSIZIONI -
Premiazioni Coppa o Targa come da Regolamento GPG
G/E: primi 9
R12: primi 5
Rag: primi 8
All: primi 5


COMITATO REGIONALE REGIONALE VENETO
Presidente GIORGIO GRIGOLATO

   Da sopralluogo effettuato, unitamente al collaboratore regionale C.U.G., si dichiara che il percorso indicato al punto 3, risponde ai requisiti regolamentari e pertanto lo si dichiara idoneo per la manifestazione richiesta.
VENETO, li 15/01/18
per il C.U.G.
LIDIANA BRUSCHI


.....................................

per il COLLABORATORE TECNICO REGIONALE
SPAGNA GIOVANNI


.....................................
Nota:
  1. Il modulo originale, firmato, deve essere conservato dalla Società organizzatrice.
  2. L'inserimento dei dati richiesti in questa sezione del modulo è condizione indispensabile per l'ottenimento dell'autorizzazione.
  3. La Società organizzatrice è responsabile della correttezza di tali dati.
  4. L'inserimento di dati non veritieri sarà assimilato ad un falso e, pertanto, soggetto ai previsti provvedimenti della Giustizia Sportiva.